Knowledgebase: StreamSolution
Guida Al servizio Wowza On Demand
Pubblicato il 28/02/2013 alle ore 13.40.27

Come faccio a caricare i file?

Assieme al servizio Wowza On Demand vi sarà dato un accesso FTP per poter accedere alla vostra directory sul server ed effettuare l'upload dei file.

Utilizzate il client FTP che preferite, ad esempio FileZilla Client.

Per accedere al servizio FTP, effettuate il login sul pannello di controllo StreamSolution. Nella sezione "Servizi Streaming" selezionate il vostro servizio di streaming on demand. Troverete i dettagli nella scheda Configurazioni. Vi serviranno:

- FTP Host
- FTP User
- FTP Password

 

Quali formati di file posso caricare?

Sono supportati i seguenti formati file:

- FLV (Flash Video - .flv)
- MP4 (QuickTime container - .mp4, .f4v, .mov, .m4v, .mp4a, .3gp, e .3g2)
- MP3 (.mp3)

Per la massima compatibilità con la maggior parte dei dispositivi, per lo streaming di file video suggeriamo il formato .mp4 con codec video H.264 e codec audio AAC oppure MP3.

Il file verrà inviato ai client alla qualità esatta con cui è stato codificato. Sebbene non vi siano limitazioni sul bitrate dei singoli file lato server, suggeriamo di scegliere in fase di encoding dei file un bitrate che potrà essere fruito dalla grande maggioranza delle connessioni client. Scegliendo bitrate troppo elevati, il server riuscirà ad inviare ai client i dati richiesti, ma alcuni client con connessioni più lente potrebbero non riuscire a visualizzare i contenuti in maniera fluida.

 

Come faccio a generare il player per un file che ho caricato?

Una volta che il file è stato caricato correttamente via FTP,  è possibile generare il player per esso. Selezionare il vostro servizio di streaming dal pannello di controllo StreamSolution e fate click nella scheda Player. Troverete tutte le opzioni per la configurazione del player.

In particolare, inserire il nome del file che avete caricato nella casella "File name" (ad esempio inserire "sample.mp4" o "nomecartella/sample.mp4" se il file è stato inserito all'interno di una sottocartella), e fare click su "Mostra Anteprima". Vedrete il player in anteprima.

Una volta pronto e personalizzato il player, accanto al pulsante Mostra Anteprima troverete il codice HTML da inserire sul vostro sito internet per visualizzare il player configurato per quello specifico file.

 

Quanti file posso caricare nel mio spazio On Demand?

Non vi è un limite al numero di file da poter caricare, ma il limite dipende dallo spazio concordato. Ad esempio, se si concorda uno spazio su disco di 1GB, sarà possibile caricare file fino a un totale complessivo di 1GB di file, equivalenti a 1024MB (1GB= 1024MB).

 

Quanto spazio occuperà un determinato file?

Per conoscere quanto spazio occuperà un file, bisogna conoscere il bitrate totale in kbps ( somma dei bitrate audio + video nel caso di file video) con il quale viene codificato, e la durata in secondi del contenuto. Altri parametri, come ad esempio la risoluzione del video, potrebbero cambiare la qualità percepita del file, ma non sono necessari per il calcolo dello spazio occupato dal file.

Esempio per un bitrate totale di 1000kbps e una durata di 30 minuti:

1min=60s
Durata in secondi= 30 x 60s = 1800s

Quanti MB vengono salvati per ogni secondo di video?
KB per un secondo= (bitrate_kbps / 8)= 1000/8= 125KB
1MB=1KB*1024
125KB= 1/1024 * 125 = 0,122 MB

infine il file occuperà
0,122MB* 1800s= 219,6MB

Riassumendo questi calcoli in un unica e immediata formula, avendo a disposizione bitrate totale in kbps e la durata in secondi:

Spazio_occupato_in_MB = ( bitrate_kbps / 8192 ) * durata_in_secondi


Si ricorda che alcuni formati di codifica utilizzano bitrate variabili, e quella indicata nel codificatore potrebbe essere un valore di media. Il calcolo comunque può restituire la dimensione approssimativa del file che si otterranno.

D'altro canto, se si ha già un file salvato e non si è sicuri dei parametri di codifica, la dimensione del file è immediatamente nota dalle stesse proprietà del file.

Si precisa inoltre che le definizione di KB, MB e GB sono quelle non standard e in realtà secondo lo standard del sistema metrico andrebbero definite come kibibyte (kiB) , mebibyte (MiB) e gibibyte (GiB). Essendo che comunque storicamente e comunemente vengono ancora utilizzati, per semplicità si continuerà a seguire questa convenzione.


(1 voto/i)
Utile
Non รจ utile

Commenti (0)